Via Abruzzi 21 San Benedetto del Tronto (AP)

<p>A difesa della tua Impresa L’associazione è autonoma e indipendente e opera senza fini di lucro.</p>
<p>CON NOI SEMPRE L’iscrizione ad Unimpresa Associazione Provinciale di Ascoli Piceno permetterà di usufruire dei servizi dell’associazione.</p>
<p>Insieme per Crescere   L’Unimpresa Associazione provinciale di Ascoli Piceno, sottoscrive importanti accordi con aziende, enti ed istituzioni oltre a quelli esistenti a livello Nazionale per offrire ai propri associati Agevolazioni, Sconti e Servizi.</p>

Micro - piccole - medie imprese

Vuoi diventare un membro di Unimpresa Associazione Provinciale di Ascoli Piceno? Iscriviti subito

SEMPRE AL TUO SERVIZIO

CENTRO STUDI

Altamente formativi tenuti da docenti accreditati.

CREDITO

Ottenere una prestazione di carattere patrimoniale

NOVITÀ LEGISLATIVE

Informazioni sulle normative di settore e guida al diritto

TERRITORIO

Alla scoprerta di tutta la zona territoriale della provincia

Unimpresa Associazione Provinciale di Ascoli Piceno

L’apertura degli Uffici Unimpresa Associazione Provinciale di Ascoli Piceno non fa altro che colmare un vuoto istituzionale ed operativo nel nostro territorio. Ad un’evoluzione nei settori commerciali e produttivi, nel corso degli anni, non è corrisposta un’adeguata assistenza in campo imprenditoriale. La presenza dei nostri Imprenditori nei vari settori presuppone tutta una serie di servizi ed attività che solamente Unimpresa Associazione Provinciale di Ascoli Piceno può fornire in tempi rapidi e realistici. Dall’esame del mercato alla verifica delle necessità, a come intervenire nei settori di comunicazione, istituzionali, correlati e/o interdipendenti Unimpresa Associazione Provinciale di Ascoli Piceno sottopone ai Vari Clienti azioni, attività, programmi, progetti. Ogni azione sarà adeguatamente presentate e, solamente dopo una completa verifica, accordo ed approvazione, sarà resa concreta ed operativa. La consapevolezza delle varie criticità ma soprattutto la preparazione adeguata e specifica dei vari Collaboratori – Esperti preclude e prevede un assoluto risultato positivo di quanto previsto. La consapevolezza di raggiungere gli obiettivi motiva ancora di più i vari Operatori che accompagnano l’Imprenditore interessato nel suo cammino; che oggi è ancora compiuto in solitario, in mezzo e tra disillusioni, imposizioni, limitazioni leggi e balzelli, domani grazie tramite ed attravero Unimpresa Associazione Provinciale di Ascoli Piceno renderà fattibile e realistica la presenza della Imprenditoria picena nel mondo intero. Dalla programmazione delle attività alla produzione protetta di materiali e di diversificate tipologie e prodotti per un proficuo progresso e benessere delle progenie.

UNIMPRESA ASSOCIAZIONE PROVINCIALE DI ASCOLI PICENO: AL VIA I NUOVI CORSI DI PRIMO SOCCORSO

L’Unimpresa associazione provinciale di Ascoli Piceno, rappresentata da Giorgio Papetti, persegue tra i propri compiti istituzionali quello di creare nuove competenze nel mondo del lavoro e agevolare le aziende nell’adempiere gli inderogabili obblighi di formazione e aggiornamento imposti dalla normativa nazionale.

Come noto, il Decreto del Ministero della Salute n. 388/2003 “Regolamento recante disposizioni sul pronto soccorso aziendale”, emanato in attuazione della normativa in materia di sicurezza sul lavoro (D.Lgs. 626/94) prevede precisi doveri di attivazione delle aziende sotto i profili della gestione dell’emergenza e del primo soccorso sanitario; dell’informazione dei lavoratori sulle procedure stabilite e sulla formazione dei lavoratori addetti al primo soccorso aziendale.

Continua a leggere…

L’UNIMPRESA NAZIONALE DISCUTE LE NUOVE PROPOSTE PER IL PAESE DOPO L’EMERGENZA COVID.

Lo scorso 4 settembre a Roma, nella splendida cornice del Palazzo della Minerva del Senato, l’Unimpresa Nazionale ha organizzato un tavolo tecnico per dibattere i temi che stanno a cuore a tutte le PMI italiane nel particolare momento storico segnato dal Covid.

All’evento, che ha visto partecipare numerose delegazioni provinciali, ha preso parte l’Unimpresa associazione provinciale di Ascoli Piceno, rappresentata dal Presidente Giorgio Papetti.

L’occasione è stata propizia per raccogliere utili spunti di riflessione che nell’attuale fase storica riguardano l’intero Paese e che, pertanto, dovranno tradursi anche a livello locale in precise linee di indirizzo economico e fiscale tese a salvaguardare le nostre aziende dagli effetti negativi della pandemia.


Continua a leggere…

Recovery fund: Lauro (Unimpresa), 209 miliardi da destinare anche alle pmi

«Unimpresa auspica che le risorse finanziarie di 209 miliardi di euro, tra prestiti e sussidi, “strappate” in sede europea, vengano utilizzate, a partire dall’anticipo, tempestivamente, senza i soliti (e inutili) trionfalismi, senza i consueti clientelismi e senza le tradizionali miopie, nella direzione più produttiva e di immediata efficacia, anche per le pmi».  È quanto scrive il segretario generale di Unimpresa, Raffaele Lauro, in un intervento pubblicato oggi sul quotidiano “Il Riformista”, secondo il quale «le misure governative varate, a riguardo, con i tre decreti economici, sono risultate tardive, insufficienti e, in parte, non concretizzabili, in quanto condizionate da decine di decreti applicativi, ancora in stand by. Hanno trascurato, inoltre, il settore delle pmi, le quali appaiano minacciate nella loro stessa esistenza, nell’ordine del 40%.

Sarebbe un’autentica iattura per il futuro. Un baratro irrecuperabile». Lauro chiede, in relazione ai fondi europei, «un utilizzo basato su una realistica pianificazione dei settori di intervento e congiuntamente a quell’azione riformatrice, non più rinviabile, auspicata peraltro anche dai partner dell’Unione. In questa urgente azione riformatrice, nella quale vanno coinvolte tutte le forze politiche di maggioranza e di opposizione, da discutere e approvare in Parlamento, l’efficienza della giustizia civile, la “grande malata” del sistema Italia, occupa un ruolo strategico per il rilancio economico-sociale del nostro Paese».

Secondo il segretario generale di Unimpresa «nel prossimo autunno, vivremo una fase drammatica della crisi del nostro sistema economico nazionale, indotta dai nefasti effetti della pandemia Covid-19, con una prevedibile caduta del pil a due cifre e conseguenze devastanti sulla tenuta sociale, allo stato del tutto imprevedibili. Da questa crisi potremo rientrare, nelle più ottimistiche previsioni, nell’arco temporale di almeno un quinquennio, a condizione di varare alcune profonde e organiche riforme strutturali, a partire da quella del fisco, della semplificazione amministrativa e della giustizia civile. Cioè tutelare il mondo imprenditoriale e della produttività, in particolare quello delle piccole e medie imprese, il nostro tessuto economico-produttivo più prezioso, originale e irripetibile, essenziale per il recupero del perduto e la ripresa dello sviluppo».


Ufficio Stampa Unimpresa

seguici: Ufficio Stampa Unimpresa

E-mail stampa@unimpresa.it